Visualizza articoli per tag: professionista

Stai realizzando un podcast per la tua azienda o per promuovere le tue attività da libero professionista? Bene.
Immagino che tu ti sia affidato a un voice over artist, uno speaker o un doppiatore per dar voce ai tuoi contenuti... giusto?
Ah no?! Male! A meno che tu non sia un talento vocale capace di realizzare un buon prodotto senza il coinvolgimento di nessuno. Ma quasi nella totalità dei casi non è così. Anche perché basta che ognuno sappia svolgere al meglio il proprio mestiere! Quindi, se non vuoi buttare al vento le tue idee realizzando qualcosa di poco professionale, è bene che tu ti rivolga a un professionista.

Semplice!

PODCAST: UN FENOMENO IN CRESCITA

Secondo una ricerca condotta da BVA-Doxa, i podcast si confermano un fenomeno sempre più in crescita.
Lo dicono i numeri:

  • il 90% degli italiani sa cos’è
  • il 39% dichiara di conoscerlo bene

E tanti altri ne fanno un utilizzo frequente.
Ascoltano, riproducono, criticano… già: criticano!
Perché se metti il tuo prodotto al servizio del pubblico, spammandolo sui social, devi assumerti anche la responsabilità di ciò che pensano gli utenti.

Purtroppo mi capita di sentire sempre più frequentemente podcast realizzati da aziende o freelance che non hanno a che fare con qualcosa di professionale. Questo perché si tende a credere che la realizzazione di un podcast possa essere affidata a chiunque: dal segretario dell’impresa fino a sé stessi. Dimenticando l'importanza della produzione e del motivo per cui viene resa pubblica. 

Capisco che metterci la faccia è importante. Ma in questo caso sarebbe meglio evitare di metterci anche la voce!

 

 

IN POCHE PAROLE: QUALI SONO I PROBLEMI?

Da una voce impreparata emergono tutti i difetti di un podcast fatto - letteralmente - a casa. Oppure, se preferite, a caso.
Dice: allora quali sono questi problemi?
Te lo dico subito:

  • Strumentazione improvvisata
  • Qualità del suono scadente (eco, rumori di fondo, click salivari, picchi...)
  • Uso improprio o inesistente della dizione

Adesso so cosa stai pensando.
Pensi che un podcast prodotto in questo modo non lo ascolteresti mai, oppure se hai iniziato ad ascoltarlo smetterai di farlo molto presto. Anche se a produrlo è il tuo migliore amico.
Allo stesso tempo so che vuoi tanto bene al tuo migliore amico, quindi gli stai consigliando di rivolgersi a un professionista per la realizzazione di un podcast col quale fare un figurone attraendo sempre più pubblico. Ciò significa più clienti e un potenziale maggiore guadagno. E questo è uno dei tuoi obiettivi.

--------------------------------------------------------------------

Mi chiamo Daniele Campanari, sono un doppiatore pubblicitario professionista e un voice over artist. Puoi ascoltare la mia voce in tutta Italia e nel mondo. 
Ogni giorno mi metto al servizio per grandi e piccole imprese. La mia voce viene scelta per campagne pubblicitarie nazionali in TV, su canali Mediaset e satellitari; e radiofoniche in onda su Rtl 102.5, Radio 105, Radio 24, Radio Rai, Radio Italia.
Ho lavorato per TIM, Mulino Bianco, IKEA, Trivago, ENI, Poste Italiane, Michelin, Edison, UCI Cinemas, Del Monte e molti altri. Il mio portfolio clienti è sempre in aggiornamento.

Collegati al mio sito o seguimi su Facebook! 
 

 

 

Pubblicato in Blog
Martedì, 07 Settembre 2021 08:30

CARA VOCE QUANTO MI COSTI: 10 O 100?

Eccoci. Siamo di fronte a una scelta: 10 o 100.
Quanto ci tieni al tuo progetto? Se la risposta è “tanto” saprai benissimo che, il più delle volte, “risparmio non è sinonimo di qualità”. Per questo sono sicuro che sceglierai di spendere 100 per il tuo progetto.

LA DIFFERENZA TRA 10 E 100

Quando devo spiegare perché un servizio costa in un modo e l’altro in un altro modo so che dovrò raccontare tutta la faccenda dall’inizio. Lo faccio perché conosco il mio settore. Ma anche perché qualcuno ha bisogno di essere istruito.
Allora perché un voice over costa 10 e un altro 100?
Perché esiste il libero mercato, certo. Perché il prezzo non è sempre regolamentato da un’insindacabile incisione su una tavoletta di pietra. Ma anche perché esistono i portali: spazi comuni dove un freelance offre uno specifico servizio, in questo caso con la voce: spot pubblicitari, corporate, podcast, audiolibri e quant’altro. I portali più noti sono Fiverr, Voice 123, Voices, Bodalgo, Mandy e Voice Bunny. Ognuno con le proprie regole e condizioni. Tutti - o quasi - con un determinatore comune: i prezzi bassi. Troverai anche professionisti con i prezzi corretti. Ma se vuoi uno speaker in saldo lì c'è. Il problema è che uno speaker in saldo non è detto che sia un *professionista. Anzi, nella maggior parte dei casi non lo è. Quindi “risparmio non è sinonimo di qualità”. E tu stai cercando la qualità per il tuo progetto. Ecco perché se un voice over costa 10 e un altro 100 c’è una differenza. Non parlo soltanto di prezzo. Parlo anche di capacità.  

"Perché quando acquisti un prodotto professionale paghi l'esperienza di chi lo produce: gli anni di studi, il perfezionamento, la strumentazione tecnica. Paghi gli investimenti effettuati dal professionista, la capacità, l’arte, l’anima e la voce. Paghi una persona capace che ha impiegato molte energie per diventare bravo." 

Il nostro mestiere non può essere svolto da chiunque. Anche se qualcuno ha messo in giro questa voce. Non basta un microfono, una scheda audio, un software di registrazione e un computer per fare questo lavoro. Ci vuole molto di più. E se l’intenzione è “campare” con questo mestiere, beh, bisogna darsi da fare. Per tanto tempo. 

*professionista è colui che ha studiato per diventarlo. Che si atteggia come tale facendo parte di una categoria. Che paga le tasse.

---------------------------------------------------------------------

Mi chiamo Daniele Campanari, sono un doppiatore pubblicitario professionista e un voice over artist. Puoi ascoltare la mia voce in tutta Italia e nel mondo. 
Ogni giorno mi metto al servizio per grandi e piccole imprese. La mia voce viene scelta per campagne pubblicitarie nazionali in TV, su canali Mediaset e satellitari; e radiofoniche in onda su Rtl 102.5, Radio 105, Radio 24, Radio Rai, Radio Italia.
Ho lavorato per TIM, Mulino Bianco, IKEA, Trivago, ENI, Poste Italiane, Michelin, Edison, UCI Cinemas, Del Monte e molti altri. Il mio portfolio clienti è sempre in aggiornamento.

Collegati al mio sito o seguimi su Facebook! 
 
Pubblicato in Blog

Immaginiamo di dover comprare una nuova lavatrice. Dobbiamo comprarla perché quella che usavamo fino a ieri si è rotta. Puntavamo molto su di lei, avevamo pensato a un futuro insieme tra coppie di calzini introvabili e t-shirt biancoverdi per errore. Ma non è così: la lavatrice piange un colore azzurro detersivo dal suo unico grande oblò. Porca paletta! Adesso per comprare una lavatrice nuova dobbiamo tirare fuori i soldi. 
Consumato il dramma, quanto siamo disposti a spendere per avere una nuova lavatrice?

SPEAKER E LAVATRICI 

È una tragedia economica, certo, però bisogna pur guardare avanti. Magari in direzione del rivenditore di lavatrici. Ora non voglio paragonare speaker e doppiatori alle lavatrici - va be, lo sto facendo! - anche se con determinate abilità i nostri possono trasformare il tuo video da così a così. Comunque la riflessione punta all’aspetto economico: quanto siamo disposti a spendere per uno speakeraggio professionale?
Prima però torniamo alla lavatrice. Immaginiamo, ancora, di essere di fronte a due diverse lavatrici: una è silenziosa e tecnologica; l’altra è rumorosa e fuoritempo. Eppure entrambe sono bianche, sembrano uguali! Potremmo pensare allora che le due lavatrici si comportino allo stesso modo. In fondo sono lavatrici e devono fare quello per cui sono nate, cioè lavare i panni sporchi. Però, amico mio, non è così.

LAVATRICE PROFESSIONALE O NON PROFESSIONALE 

La prima lavatrice, che per convenzione chiameremo Uno, ha caratteristiche attuali ma un costo importante. La seconda lavatrice, che qui chiameremo Due, ha rare qualità tecniche ma costa decisamente meno dell’altra. Ora si decide il futuro del nostro acquisto.
Compreremo una bella lavatrice o una brutta lavatrice?
Compreremo una voce professionale o una voce non professionale? 
Difficile rispondere univocamente: ognuno ha un personale pensiero e anche un proprio budget. La cosa importante è comprare con consapevolezza.
Ma se comprassi la Uno avrei un risultato garantito. Perché usa materiali tecnici professionali e la sentiamo bene anche soltanto avvicinando l'orecchio all'oblò. L’acquisto sarà un investimento sicuro e a lungo termine.
Qualora comprassi la Due invece - che ha un assemblaggio approssimativo e produce un suono sgradevole oltre a creare un effetto rimbombo -  dovrei fare i conti con un prodotto scadente che, nel breve periodo, sarà sostituito. Dice: l’ho pagata poco! Eh, amico mio: vale poco.

SPEAKER DA 10 EURO 

Adesso smetto di parlare di lavatrici. Parliamo di speaker e doppiatori. Purtroppo in alcuni luoghi loschi di questo splendido settore esiste la tendenza a concludere la compravendita a basso costo. Parlo di costi equivalenti a due panini. Qualora non fosse chiaro il prezzo dei panini, dico che non si può vendere uno speakerato a 10 euro. Puoi acquistarlo, certo, ma non avrai un buon risultato. Perché lo speaker che si è venduto a 10 euro varrà 10 euro. Mi dispiace per lui ma non esiste ragione che mi faccia dire il contrario. Così come lo speaker venduto, che so, a 100 euro varrà esattamente la cifra che hai acquistato. Ci sono diversi motivi per cui dico questo. Ma non li tratterò adesso, dovrai pazientare l'uscita della prossima chiacchierata. 
Nel frattempo ti invito a fare una prova. 
Contatta due speaker: un professionista e un non professionista. Quindi confronta il percorso lavorativo, valuta il passaggio in questo mondo artistico, ascolta i lavori recenti e verifica con quali strumenti tecnici confezionano il prodotto che hai chiesto. Se vuoi ottenere un risultato professionale devi rivolgerti a un professionista. E il professionista costa quanto una lavatrice silenziosa e tecnologica. Perché sa dare molto più colore alle parole.

----

Mi chiamo Daniele Campanari, sono un doppiatore e speaker pubblicitario professionista. Puoi ascoltare la mia voce in tutta Italia e nel mondo. 
Ogni giorno mi metto al servizio per grandi e piccole imprese. La mia voce viene scelta per campagne pubblicitarie nazionali in TV, su canali Mediaset e satellitari; e radiofoniche in onda su Rtl 102.5, Radio 105, Radio 24, Radio Rai, Radio Italia.
Ho lavorato per TIM, Mulino Bianco, IKEA, Trivago, Michelin, Edison, UCI Cinemas, Del Monte e molti altri. 
 
Collegati al mio sito o seguimi su Facebook! 
 
 
Pubblicato in Blog